News

24/12/2019

NETS: COSA SONO?

L’acronimo NETS sta per “Neuro-endocrine Tumors”, ovvero quell’insieme di patologie rare, molto eterogeneo sia per localizzazione che per aggressività, che hanno origine dalle cellule del sistema neuroendocrino e che, di conseguenza, colpiscono di più il tratto gastro-entero-pancreatico, vista l’alta concentrazione. Nonostante ciò, è difficile diagnosticare queste patologie perché solo in due casi su dieci è possibile rilevare sintomi specifici: la sindrome da carcinoide è la più frequente ed è associata ad un’eccessiva secrezione di serotonina da parte delle cellule tumorali che provoca diarrea, vampate di calore, broncospasmo e scompenso cardiaco. La scoperta della malattia, solitamente, avviene durante dei casuali esami di accertamento; infatti il 60 per cento dei tumori neuroendocrini è diagnosticato in fase avanzata. L’Italia, però, è al vertice in Europa per numero di centri certificati dalla Società Europea dei tumori neuroendocrini, con otto ospedali riconosciuti competenti: questo garantisce una sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi superiore al 60 per cento.